Il nostro progetto per il Quartiere Porta Capuana

Logo-ILPC-rosso_web

 

Cosa facciamo

I love Porta Capuana è un progetto autonomo, indipendente e autofinanziato di rigenerazione urbana partecipata e sostenibile.

Ha lo scopo di creare una rete di sinergie tra gli abitanti, gli imprenditori e gli attori sociali del rione, per valorizzarne i monumenti e le tradizioni culinarie ed artigianali e farle conoscere a tutti attraverso il sito internet.

ILPC è un modello esportabile in altri quartieri e in altri centri storici meridionali dove mancano fondi pubblici e la politica è inefficiente.


Vai al progetto completo

Porta Capuana non è un quartiere vero e proprio, ma un importante ”rione” della città di Napoli.

Abbiamo tracciato un perimetro che limita la sfera di interesse del nostro sito internet.

Mappa-limiti-quartiere

 

Porta Capuana è il rione di Napoli le cui forti tradizioni produttive, la sua cucina tipica, i suoi ristoranti etnici, e la grande quantità di locali inutilizzati – Castel Capuano con I suoi 47.000 mq di superficie coperta, l’ex Lanificio etc – stanno attirando sempre più turisti oltre che giovani artisti e musicisti.
 Porta Capuana, però, non è Brooklyn, Harlem o Kreuzberg. A differenza di questi quartieri la sua edificazione ha una storia millenaria, ricca di capolavori artistici ed architettonici, un museo diffuso dell’arte, dell’architettura della cucina e del buon vivere che può rappresentare il vero motore della rigenerazione dell’area.
Il Castel Capuano (XII sec.), San Giovanni a Carbonara (XIV sec.) e la stessa Porta Capuana (XV sec.) sono solo una parte delle ricchezze storico-artistiche che questo pezzo di città ha da offrirci, eppure, ad oggi, sono al di fuori dei circuiti turistici che prediligo aree meno pregiate ma più conosciute.